XXIII LETTERA A FANNY BRAWNE

Mia cara Fanny,
 credo che faresti meglio a non fermarti a lungo da me quando il signor Brown è in casa. Tutte le volte che esce puoi venire col tuo lavoro. Farai una piacevole passeggiata quest'oggi. Ti vedrò passare, ti seguirò con lo sguardo nella brughiera. Vorresti venire verso sera anzichè prima di pranzo? Perchè, quando te ne vai, è tutto finito - se invece non vieni fino a sera, ho qualcosa da aspettare per tutta la giornata. Dopo aver letto questa lettera vieni per un momento alla finestra. Ringrazia da parte mia tua Madre per le marmellate. I lamponi diventeranno troppo dolci, senza nessun acido; perciò, dato che sei una fanciulla così buona, te ne farò dono. Arrivederci mio dolce amore!
J. Keats


Commenti

Post popolari in questo blog

A CASA DELLA ZIA...IL LIVING.

Roger&Gallet, da IoDonna,3 marzo 2012.

"SIMPAMINA" di G.Guareschi. seconda parte.