CARI NIPOTINI...

CARI NIPOTINI,
 VI SCRIVO DA QUELLA LANDA DESOLATA IN CUI SI TRASFORMA UNA SCUOLA SENZA ALUNNI. LE VOCIANTI E COPIOSE CREATURINE SI SONO RECATE A CASA PER IL DESCO E NOI INSEGNANTI STIAMO PREPARANDO LE RIUNIONI CON I LORO MERITEVOLI GENITORI. IMPRESA CHE A TRATTI RISCHIA DI RIVELARSI ASSAI PIU' FATICOSA DELL'INFONDERE L'AMBROSIA DELLA CONOSCENZA NELLE MENTI DEI LORO ANGELICI PARGOLI. 
IMPAGABILE E' COMUNQUE IL SILENZIO CHE SI PUO' ASSAPORARE IN UNA SCUOLA IN CUI SI AGGIRANO SOLO RASSEGNATE MAESTRE E VOLENTEROSI BIDELLI.
SONO CONVINTA CHE QUANDO I POETI DI OGNI TEMPO INNEGGIARONO ALLA QUIETE E ALLA PACE FOSSERO APPENA USCITI DA UNA SCUOLA ELEMENTARE.
PER CHI NON HA L'INDUBBIO PRIVILEGIO DI SPERIMENTARE IN PRIMA PERSONA LA MISSIONE DELL'INSEGNAMENTO BASTI QUESTO ESERCIZIO:
SI PENSI AL/AI PROPRIO/PROPRI FIGLIO/FIGLI/NIPOTE/NIPOTI.
ORA SI IMMAGININO I MOMENTI IN CUI LO STESSO STA DANDO IL PEGGIO DI SE'...(PER QUANTO INNOCENTEMENTE E INNOCUAMENTE, SANTA CREATURA!)
ORA LO SI IMMAGINI MOLTIPLICATO/CLONATO PER UN NUMERO CHE VARIA DAI 16 AI 26...
INFINE SI VISUALIZZI IL RISULTATO DI TANTA SOVRABBONDANZA SISTEMATO IN UNA STANZA GRANDE COME UN LIVING DI UNA CASA MEDIO-SIGNORILE.
A QUESTO PUNTO SI OFFRA UN MINUTO DI SILENZIO ALLA POVERA DONNA CHE DOVRA' VIGILARE,ISTRUIRE ED EDUCARE I TENERI FRUGOLETTI FINO A GIUGNO.
BENVENUTI A SCUOLA!

Commenti

Post popolari in questo blog

A CASA DELLA ZIA...IL LIVING.

Roger&Gallet, da IoDonna,3 marzo 2012.

"SIMPAMINA" di G.Guareschi. seconda parte.