La sinusite di Birillo.

Birillo, tre mesi e mezzo.

Il 2016 è iniziato da più di due settimane, ma io faccio ancora molto fatica a stare al passo.
Ogni giorno cerco di tener fede ai miei propositi e compilare il bigliettino per il barattolo della felicità ( il video si trova QUI ) .
Sto studiando gli impressionisti con un rinnovato interesse, imparando e re-imparando le loro storie così ricche di fascino e nostalgia.
Il solito momento frenetico che fa da cova a tanti miei malanni si sta risolvendo in lunghe sessioni di cucito e ho assemblato un po' di tutto, da scimmiette a fiori..a cacatua...a cuori pieni di lavanda.
Sorveglio ogni colpo di tosse e vivrei perennemente in pigiama.
L'inverno è proprio strano, sembra un estremo autunno o una faticosa primavera, ma ci sono tanti uccellini e oggi in giardino ho visto un leprotto.
Ho anche conosciuto un signore della zona dove vivo, anziano come si era anziani una volta, che oggi ha salutato i miei cani e mi ha fatto vedere la sua cuffia, presa a Courmayeur quarant'anni fa. E  ha fatto gli auguri, a me e ai cani ( " che i cani sono intelligenti, si vede, ma quelli troppo grossi mi fanno un po' paura") e poi si è incamminato nel sole, " che è proprio una bella giornata".
E infatti sono proprio belle giornate, vissute come se si conoscesse già la trama, che alcune volte magari piangi e parli a raffica e cerchi di coprire tutte le fessure da cui possa spuntare la verità. Poi però più che altro sorridi, perchè i doni sono davvero tanti.
La settimana scorsa ho tentato di salvare un gattino in fin di vita, gli ho dato un nome( Bunny) e una casa e coccole e calore per quattro giorni. Ma non è sopravvissuto.
Birillo invece ha la sinusite. E starnutisce che sembra un bimbo. Ed è proprio simpatico. E presto starà bene.


Commenti

Post più popolari